Skip to content

BIANCO D’APPENNINO – In ciaspole tra le montagne del Lazio e dell’Abruzzo

Da secoli, nella stagione più fredda, per spostarsi da un luogo all’altro ci si avvale delle racchette da neve, comunemente conosciute anche come ciaspole. Qualche secolo fa valicare le montagne era una necessità, oggi ripercorriamo con spirito curioso e per divertimento quelle antiche vie di collegamento tra creste ariose e boschi incantati, sulle tracce di lupi, orsi, cervi e camosci.

Migliaia di ettari di faggete, vette che superano i 2000 metri di quota, estesi altopiani e valli profonde solcate da limpide acque sorgive.
Un immenso patrimonio di biodiversità, tutelato dai Parchi dell’Appennino Centrale, si mostra nella sua candida veste invernale.

 

Un’escursione in ciaspole negli spazi selvaggi delle principali dorsali montuose del centro Italia, a cavallo tra Lazio e Abruzzo per raggiungere balconi naturali e pianori innevati attraverso gli angoli più intimi e silenziosi delle grandi faggete. 

DISLIVELLO: 500 m
TEMPO DI PERCORRENZA (A/R): 6/7 ore
LUNGHEZZA (A/R): 12 km
DIFFICOLTA’: MEDIA/IMPEGNATIVA
PERIODO: da dicembre a marzo

nimble_asset_29092016-DSC_0037_3

Per ulteriori informazioni e per prenotare la tua escursione contattaci compilando il modulo in basso: