MONTE SEMPREVISA – SUL TETTO DEI LEPINI

Con i suoi 1536 m di altezza, il Monte Semprevisa si erge a guardiano delle valli
e dei versanti di Bassiano e
Carpineto Romano.

Si presenta con la sua una cima brulla, spoglia, di bianca roccia calcarea.
Le faggete, poco più in basso, crescono rigogliose lungo i versanti donando alla
montagna colori sempre rinnovati a seconda delle stagioni
.
G
razie soprattutto all’esposizione geografica favorevole, un clima mite accompagna la vita
lungo i pendii: i venti caldi
del versante tirrenico mitigano gli inverni, durante i quali
le creste sassose si imbiancano solo per pochi giorni l’anno. L
a primavera e l’estate
offrono riparo all’ombra delle fresche faggete in quota, mentre l’autunno
con il suo foliage
regala scenari unici ed emozionanti.

Guardiano dell’Agro Pontino, è l’elevazione maggiore dell’intero complesso montuoso.
Un terrazzo naturale da cui poter ammirare la Pianura Pontina fino alle pendici del promontorio del Monte Circeo e, più in là, i profili all’orizzonte delle Isole Ponziane.

Percorrere in escursione i sentieri dei Monti Lepini significa addentrarsi in un ambiente
dall’anima selvaggia, in un’oasi di elevata biodiversità. Equivale ad alternare i passi
su vecchie vie di
transumanza o ad andare a ritroso nel tempo sino all’epoca
post-risorgimentale, quando i briganti dei borghi lepini scorazzavano tra i boschi e le valli
provoca
ndo aspre rivalità tra i confini di Norma, Bassiano e Carpineto Romano.

DISLIVELLO: 900 m
TEMPO DI PERCORRENZA (A/R): 6 ore
LUNGHEZZA (A/R): 15 km
DIFFICOLTA’: IMPEGNATIVO
PERIODO: tutto l’anno

Per ulteriori informazioni e per prenotare la tua escursione contattaci compilando il modulo in basso: